Protocollo Cremlino di Marek Halter

In offerta!

4,95

Dalle stanze segrete del Cremlino alla repubblica ebraica creata da Stalin in Siberia, dal gulag alle prigioni del FBI: un’appassionante e commovente epopea.

Intrighi politici, spie e amori incoffessabili. Quale segreto nasconde l’amante di Stalin?

Esaurito

COD: 9788854147539 Categorie: ,

Giugno 1950, la commissione McCarthy, che in piena caccia alle streghe sta falciando carriere e vite innocenti con il pretesto di sgominare "attivita' antiamericane", porta in tribunale una donna di nome Maria Apron, accusata di essere entrata negli Stati Uniti con un passaporto falso e di aver assassinato un agente segreto americano in missione in Unione Sovietica. Per difendersi, Maria non ha altro che i propri ricordi, e li usera', nei cinque giorni del suo interrogatorio, per imporre la sua verita' e salvarsi la vita. Marina Andreieva Gusseiev, questo e' il suo vero nome, inizia la confessione con una rivelazione sconvolgente: si, ha conosciuto Stalin, e' stata anche la sua amante... e quella storia ha distrutto tutti i suoi sogni. Perche' proprio per sfuggire al dittatore, nel 1932, la donna, all'epoca una giovane promessa del teatro moscovita, era stata costretta ad abbandonare per sempre la sua carriera e la sua citta'. E si era ritrovata nel Birobidjan, la regione autonoma ebraica creata in Siberia da Stalin, dove aveva scoperto la grande vitalita' della cultura yiddish e trovato l'amore. Era un dottore americano, si chiamava Michael Apron. Ma la fine della seconda guerra mondiale modifica gli equilibri: gli americani, vecchi alleati, diventano nuovi nemici. Accusato di spionaggio, Michael viene rinchiuso in uno dei gulag piu' terribili e, per salvarlo, Marina decide di sfidare l'inferno...

Informazioni aggiuntive

Peso 0.650 kg
Dimensioni 23.5 × 16 × 4.5 cm
Anno

2013

Condizione

Copertina

Copertina Rigida

Editore

Formato

Medio

Pagine

Libri da 201 a 500 pagine

Rilegatura

Rilegatura a brossura fresata